Positano On-line - Comune - Chiese e monumenti - Chiesa S. Margherita

Chiesa di Santa Margherita Positano

Tel. e Fax +39 089 875 480
E-mail: info@chiesapositano.it
Piazza Flavio Gioia - 84017 Positano

 

Lungo le rampe che conducono alla spiaggia di Fornillo, s’incontra la chiesetta di S. Margherita.
E’ di forma quadrangolare ad una sola navata con due altari laterali e volta a botte lunettata. Sull’ingresso vi è la cantoria con l’organo, ora fuori uso, e sul lato sinistro la sacrestia.
Costruita dalla famiglia Porcelli forse nel XVI o XVII sec. venne restaurata nella seconda metà del ‘700, a cura degli abitanti del rione e col contributo di Nicola Romito come ci ricorda l’iscrizione che segue posta su una lapide murata all’esterno della facciata principale:“Templum hoc divae Margaritae Virginis et Martyris huius Regiae Terrae Positani ex familia Porcelli diu dirutum ex divotione civium universitatis casalis Furni inferioris cohoperante Nicolae Romito quondam Petri eorum sumptibus a fundamentis”.(1)
L’altare maggiore, in commesso marmoreo, ha alla sua base la seguente iscrizione: “A DIVOZIONE DI P. GERVASIO FIORENTINO A.D.1790”.  Al di sopra dell’altare, in una nicchia, è custodita la statua di santa Margherita. Gli altri due altari delle cappelle laterali, anch’essi in commesso marmoreo, portano, sul primo a destra, la seguente iscrizione: PER DIVOZIONE DELLI DEVOTI DI M. ADDOLORATA A.D. 1791”, sull’altro a sinistra: “PER DIVOZIONE DI P. BENEDETTO E GESUELE DI PALMA A.D. 1791. Tra le altre opere custodite in questo tempio vi sono una statuetta dell’arcangelo Raffaele, una di santa Margherita e una dell’Addolorata.

Pregevole è il pavimento in cotto campano, parzialmente maiolicato, decorato con motivi floreali analoghi a quelli del pavimento maiolicato della Chiesa nuova, per cui si può dedurre che per i lavori di ricostruzione e di restauro, che alla fine del sec.XVIII, interessarono quasi tutte le chiese di Positano, i pavimenti furono commissionati alla stessa bottega d’arte e tutti gli stucchi e le decorazioni interne che qui, come nella chiesa di S. Matteo, sono identici a quelli che si ritrovano nella chiesa dell’Assunta, devono essere stati eseguiti dagli stessi maestri decoratori

(1)     Questo tempio dedicato a Santa Margherita e ai martiri di questa regia città di Positano, per lungo tempo diruto, venne per devozione ricostruito a proprie spese dalle fondamenta dalla famiglia Porcelli e dai cittadini del casale inferiore di Fornillo, con la collaborazione di Nicola Romito fu Pietro.

 

 Dimensione Servizi di Ercolino Luigi - P.Iva 0334570653 - Web Master Marco D'Apice - Luigi Ercolino 
 Tutti i contenuti sono protetti da Copyright e di appartenenza esclusiva di Positano-Online